ScienzAperta, giornate studio sulla riserva "Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi"

Lun06Maggio

Lunedì 13 maggio, alle 9, nella sede dell'INGV di Catania (piazza Roma 2, Catania), si terrà la prima giornata di studio sulla Riserva naturale integrale Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi.

L'evento è organizzato nell'ambito di "ScienzAperta", l'iniziativa dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, nata nel 2011 con l’obiettivo di aprire i luoghi della ricerca scientifica al pubblico, offrendo eventi, conferenze, percorsi museali, laboratori didattici e altre manifestazioni. In molte sedi INGV si avvicenderanno eventi che apriranno il mondo della scienza alla curiosità, all’interesse e all’emozione del pubblico.

Come negli anni precedenti, l’Osservatorio Etneo, sezione catanese dell’INGV, ha aderito all’iniziativa nazionale di "ScienzAperta" per mostrare i luoghi della ricerca scientifica, offrendo eventi, percorsi e visite guidate.

Nel corso della giornata saranno affrontate le tematiche della gestione e valorizzazione dell'area protetta, i progetti di ricerca e le applicazioni tecnologiche per i rilievi geologici oltre agli aspetti archeologici e naturalistici, i geositi presenti nell'area e le attività di educazione ambientale. Saranno anche illustrati il Museo della Stazione di studi sul mare dell'Isola Lachea e l'Area marina protetta Isole Ciclopi.

Interverranno, alle 10, il direttore dell'area protetta Domenico Catalano sul tema "Tra cultura e natura: gestione e valorizzazione della R.N.I. Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi", la prof.ssa Agata Di Stefano su "Scienza e Natura: il museo della Stazione di studi sul mare dell'Isola Lachea". la prof.ssa Giuseppina Alongi su "L’Area Marina Protetta "Isole Ciclopi": un mare da proteggere", la dott.ssa Natalia Leonardi su "I protagonisti dell’Isola – la fauna", il prof. Gian Pietro Giusso Del Galdo su "Conservazione in-situ della flora minacciata della Sicilia nella R.N.I. Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi”, il dott. Stefano Branca su "Evoluzione geologica del Monte Etna: dalle più antiche manifestazioni vulcaniche ai nostri giorni". E ancora Emanuela De Beni, Massimo Cantarero, Alfio Messina, Fabio Bonali e Fabio Vitello su "L'isola Lachea vista dall'alto, l'impiego dei droni per rilievi geologici e sviluppi in realtà virtuale immersiva" e Danilo Cavallaro e Mauro Coltelli su "Studio morfo-strutturale della porzione sommersa intorno alle Isole dei Ciclopi".

Nel pomeriggio, dalle 14,30, Rosa Anna Corsaro sul tema "Le rocce dell’Isola Lachea e dei Faraglioni dei Ciclopi: testimonianze del magmatismo antico etneo", il prof. Carmelo Monaco su "Il contesto geodinamico dell’area di Aci", Mario Mattia su "Dieci anni di dati GPS della stazione permanente dell’isola Lachea: una risorsa fondamentale per la comprensione della geodinamica del basso versante orientale etneo", il prof. Edoardo Tortorici su "Archeologia nella Riserva. Rotte marittime ed entroterra produttivo", Serafina Carbone su "I geositi dell’area etnea: dalle aree di Riserva Naturale ai Crateri Sommitali", Emilia Musumeci su "Educazione Ambientale nelle Aree Naturali Protette: obiettivi e risultati", Giustiniano Reitano su "Le vicende dell'Isola dei Ciclopi che hanno preceduto l’istituzione della R.N.I." e Antonio Castorina su "Aci Trezza nella storia".

Martedì 14 maggio, alle 10 e alle 11,30, gli studenti degli istituti scolastici "Falcone-Verga" di Aci Castello e "Paolo Vasta" di Acireale visiteranno l'area protetta dopo una introduzione nei locali di Villa Fortuna (lungomare dei Ciclopi ad Aci Trezza).

Hanno scritto

ScienzAperta, incontri con il pianeta Terra - ETNALIFE

Il Faraglione grande