Isola Bella, convention della Fidapa

Mar28Maggio

TAORMINA. «Il centro di ricerca Cutgana dell'Università di Catania conferma ancora una volta l'impegno verso la difesa della nostra bellissima Isola Bella». Con queste parole il direttore della Riserva naturale orientata Isola Bella, Anna Abramo, è intervenuta alla convention della Fidapa sulla salvaguardia del nostro Pianeta.

«È necessario un maggiore coinvolgimento degli abitanti e una partecipazione più attenta nel rispetto verso queste ricchezze ambientali - ha aggiunto Anna Abramo -. Il Cutgana ha aderito al progetto "Global Learning and Observations to Benefit the Environment, il programma di educazione e Scienze ambientali internazionale che prevede una nuova visione partecipativa con gli studenti primarie e secondarie, docenti e scienziati, nella raccolta di dati e processi scientifici con l'obiettivo di contribuire al miglioramento e alla salvaguardia dell'ambiente e della Terra».

Ad aprire i lavori, nell'aula consiliare del Palazzo dei Giurati, il presidente del consiglio comunale Lucia Gaberscek, a seguire i saluti delle past presidente delle sezioni Fidapa di Giardini, Rossella Siciliano, di Francavilla, Maria Teresa Guidotto, e di Taormina. Paola Costa. Presenti ai lavori anche la past president del Distretto Sicilia, Rosa Maria La Scola.

A seguire le relazioni di Natalia Leonardi, biologia e coordinatrice del progetto "Pianeta e Salute" del Cutgana, di Filippo Massari, biologo e istruttore ambientale pesca Fipsas, di Anna Maria Noessing, presidente del Circolo Legambiente Taormina-Valle Alcantara, di Veronica Leotta, Filippo Zullo e Antonio Messina.

Alfio Russo - Università di Catania

Hanno scritto

Taormina. Fidapa: incontro a Palazzo dei Giurati - VAI TAORMINA